RAICOM: A MATERA LA SECONDA EDIZIONE DI HUBART 2018

 

Matera, capitale europea della Cultura 2019, ha ospitato la seconda edizione di Hub Art 2018, organizzato da Rai Com per raccogliere e sostenere, attraverso un concorso pitch e un convegno, progetti destinati alla valorizzazione e alla promozione del patrimonio artistico, culturale e turistico della Regione Basilicata. Il concorso, rivolto a progetti audiovisivi e crossmediali che rientrano nell’ambito delle finalità dell’evento valutati da una giuria presieduta da Roberto Genovesi, Direttore Artistico di Cartoons on the Bay, ha visto la vittoria di Frisck di Andrea Buttarelli, Marco Bernardi, Gianluca D’Ottavio; Matera E’, di Beatrice Cevolani, Hendry Proni, Delia Trice; Wings di Francesca Marchese. Menzione onorevole per il progetto Artchitept: rise of culture di Giulio Di Gravio.

Il premio Wacom, dedicato ai progetti crossmediali per la diffusione dell’immagine di Matera, ha coinvolto anche istituti tecnici e specializzati di tutta Italia tra cui Ied, Led Vigamus e Iusve di Venezia. Il ricco programma per le scuole coordinato da Mario Bellina ha visto la partecipazione di oltre 400 studenti che si sono intrattenuti con Andrea Lucchetta, campione italiano di Volley e personaggio animato delle serie Spike Team in onda su Rai Gulp e con l’astronauta Umberto Guidoni che ha tenuto una lezione “Dalla Terra allo Spazio” .

Molto seguito il convegno “Navigare il sapere. Quando la cultura vince in tv” al quale hanno preso parte gli attori Fabio Troiano e Carlotta Natoli,  Osvaldo Bevilacqua, giornalista e conduttore televisivo, Stefano Coletta, Direttore di Rai 3, l’astronauta Umberto Guidoni,  Silvia Rosa Brusin, giornalista TGR Leonardo, Gabriele Cipollitti, regista di Ulisse. A moderare i lavori il giornalista Rai Paolo Corsini.  Dal convegno è emerso che nella società contemporanea la televisione è ancora un modello di riferimento per la rappresentazione della realtà che ci circonda. La Tv riveste ancora un ruolo fondamentale, forse il maggiore nonostante l’avvento di Internet, nella funzione di tramite fra noi e il mondo. Il Presidente di RaiCom , Roberto Nepote, si è detto molto soddisfatto della due giorni a Matera:” Quella di Hub Art è l’ennesima dimostrazione dell’ impegno del Servizio Pubblico nell’affiancare iniziative culturali che valorizzano l’immagine del nostro Paese nel mondo. Percorso che continuerà con la grande serata di Fine anno che andrà su Rai 1 in diretta proprio da Matera e che aprirà le iniziative del 2019.”

 

25/11/2018

RAICOM: A MATERA LA SECONDA EDIZIONE DI HUBART 2018

 

Si terrà venerdì 23 e sabato 24 novembre nella splendida cornice della città di Matera, capitale europea della cultura 2019, la seconda edizione di HubArt .

HubArt Matera 2018 nasce per raccogliere e sostenere, attraverso un concorso pitch e un convegno, progetti destinati alla valorizzazione e alla promozione del patrimonio artistico, culturale e turistico della Regione Basilicata. Al concorso, rivolto a progetti audiovisivi e cross mediali che rientrano nell’ambito delle finalità dell’evento e che verranno valutati e premiati da una giuria composta da Roberto Genovesi, Direttore Artistico del Festival Cartoons on the Bay,  Max Giovagnoli, Autore e transmedia designer, Direttore Arti Visive IED Roma, Marco Accordi Rickards, Direttore del Museo del Videogioco Vigamus e docente presso l’Università Tor Vergata,  Paride Leporace, Direttore della Lucana Film Commission, Marco Sanavio, Direttore del laboratorio multimediale permanente Mux e radio Universitaria presso Iusve di Venezia.

Il premio, indicato da Wacom,  dedicato ai progetti crossmediali  per la diffusione dell’immagine di Matera  ha coinvolto anche istituti tecnici e specializzati di tutta Italia tra cui Ied, Led Vigamus e Iusve di Venezia. Ricco il programma per le scuole. Venerdì 23 novembre coordinato da Mario Bellina gli studenti potranno incontrare Andrea Lucchetta, campione italiano di Volley. Inoltre parteciperanno alla proiezione di un episodio della serie Spike Team e di Lupo, la nuova serie in onda su Rai Gulp. Infine una lezione “Dalla Terra allo Spazio” con l’astronauta Umberto Guidoni.

Sabato 24 novembre con inizio alle ore 10 presso la sala Levi di Palazzo Lanfranchi, si svolgerà il convegno “Navigare il sapere. Quando la cultura vince in tv”. Saranno presenti  gli attori Fabio Troiano e Carlotta Natoli,  Osvaldo Bevilacqua, giornalista e conduttore televisivo, Stefano Coletta, Direttore di Rai 3, l’astronauta Umberto Guidoni,  Silvia Rosa Brusin, giornalista TGR Leonardo, Gabriele Cipollitti, regista. A moderare i lavori il giornalista Rai Paolo Corsini. Nella società contemporanea la televisione è ormai un modello di riferimento per la rappresentazione della realtà che ci circonda. Riveste ancora un ruolo fondamentale, forse il maggiore nonostante l’avvento di Internet, nella funzione di tramite fra noi e il mondo. Il convegno si pone l’obiettivo di raccogliere testimonianze di chi opera nel mondo della divulgazione televisiva. Attraverso metodologie di analisi, esperienze e conoscenze, i relatori daranno vita ad una tavola rotonda, confrontandosi sul tema.

Al termine della tavola rotonda Metis Di Meo  condurrà  la cerimonia di premiazione del concorso pitch HubArt 2018

 

15/11/2018

SCRITTO A MANO PENSATO A PIEDI

AFORISMI PER LA VITA DI OGNI GIORNO

DI VINCENZO MOLLICA

“Una risata festosa… nasconde sempre una lacrima dolorosa”, oppure “La vita ci mette alla prova… E quando finisce ci riprova”, sono solo due tra gli aforismi di Vincenzo Mollica, giornalista tra i più amati della nostra Tv.

L’aforisma è un tipo di scrittura che vanta una storia lunga e molto importante. Dall’antichità fino ad oggi, infatti, è sempre stato il modello con cui filosofi e moralisti, poeti e giornalisti, hanno scritto le loro massime sulla vita, sui vizi e sulle virtù dell’uomo.

In questo piccolo, prezioso libro anche Vincenzo Mollica si cimenta con il “genere” e ci racconta, con l’intelligenza e con il garbo che lo hanno fatto amare dal pubblico televisivo e dai lettori, i fiori e le spine della nostra vita quotidiana.

SCRITTO A MANO PENSATO A PIEDI, di Vincenzo Mollica è edito da RAI LIBRI ed è in vendita in tutte le librerie dal 16 ottobre 2018 a euro 15,00.

VINCENZO MOLLICA (1953), giornalista e scrittore versatile, cultore appassionato ed esperto di letteratura, cinema, musica e fumetto, ha una storia più che quarantennale di interprete per la Rai dei maggiori eventi della cultura popolare, nazionale e internazionale

SALUTA TUTTI

VITA, TALENTI, SCOPERTE E AVVENTURE  DI UN MANAGER CHE SI È FATTO DA SOLO

 

 

DI FERNANDO CAPECCHI CON ENRICO SALVADORI

“Alla Casa del Popolo di Ramini, c’era una pista da ballo all’aperto. Per vivacizzare i fine settimana del paese, avevamo bisogno di portare qualche orchestra: me ne occupai io, andando a pescare in Emilia e Romagna. In quel periodo, stavo chiuso in casa a studiare, dovevo superare un esame all’università per evitare di partire militare. Un giorno, mi fece visita un impresario bolognese, parlammo per tre ore e alla fine accettai di essere il suo rappresentante per la Toscana. Tolsi tutti i libri dagli scaffali e chiusi il capitolo università. Montai sulla Vespa e cominciai a fare il giro delle case del popolo della Toscana”.

Così comincia la storia di Fernando Capecchi, manager di grandi personaggi dello spettacolo, e non è che l’inizio: c’è la svolta dell’incontro nel 1964 con Iso Ballandi, con cui lavorerà per tredici anni; l’esperienza dei grandi appuntamenti, dal Cantagiro a Miss Italia e da Castrocaro a Sanremo e molto altro; il lavoro fianco a fianco con i big della musica e del palcoscenico, tra cui Zucchero, Conti, Panariello, Pieraccioni; e poi la televisione, il cinema, i dietro le quinte e gli “on the road” del rocambolesco mestiere di agente, in decenni in cui il mondo intero cambiava, e non solo quello dello spettacolo.

Una storia irresistibile che è anche la storia del nostro Paese, raccontata con una voce autentica, scanzonata, popolare, assolutamente sorprendente.

SALUTA TUTTI, scritto da Fernando Capecchi con Enrico Salvadori è edito da RAI ERI ed è in vendita in tutte le librerie dal 16 ottobre 2018 a Euro 18,00.

FERNANDO CAPECCHI 

Nato e cresciuto nel piccolo paese di Ramini, in provincia di Pistoia, è proprietario dell’agenzia Vegastar, che segue da vicino tanti grandi personaggi dello spettacolo. È stato insignito dei titoli di Cavaliere e Grande Ufficiale della Repubblica Italiana.

ENRICO SALVADORI 

Giornalista professionista, dal 1988 ha diretto la redazione Viareggio-Versilia de La Nazione, giornale di cui è opinionista e titolare di rubriche. Ha scritto libri di narrativa, collaborato con programmi Tv nazionali ed è conduttore di programmi radiofonici e televisivi.

Rai Com, a Buyers Paradise

Nel nuovo numero di Tivù l’intervista di Linda Parrinello all’AD di RaiCom e Chief Digital Officer di Rai Gianpaolo Tagliavia sulle strategie commerciali e digitali, presenti e future.

 

LEONARDO OPERA OMMNIA

Dal 21 settembre 2018 al 13 giugno 2019 a Fossano (Cuneo) è allestita la mostra #OperaOmnia dedicata a #Leonardo da Vinci .  Il percorso espositivo, articolato in tre sedi, presenta ai visitatori 17 riproduzioni di altrettante opere di Leonardo, scelte tra le più rappresentative del suo percorso artistico.  Inaugurazione venerdì 21 settembre alle ore 18.00, presso la Sala Rossa del Consiglio Comunale Via Roma, 91.

 

Esposizione  promossa e organizzata da Rai, Rai Com, Comune di Fossano, Diocesi di Fossano e Progettomondo.mlal, in collaborazione con Fondazione Artea e Regione Piemonte.  Curatore della mostra è lo storico dell’arte Antonio Paolucci.

 

 

 

 

Leggi il  COMUNICATO STAMPA


 

PDF scheda mostra

LEONARDO OPERA OMNIA

Dopo la grande mostra su Caravaggio, a Fossano arriva l’Opera Omnia di Leonardo

L’evento  propone 17 riproduzioni del genio fiorentino

07.09.2018 – Venerdì 21 settembre alle ore 18.00, presso la Sala Rossa del Consiglio Comunale a Fossano (Via Roma, 91), si è inaugurata la mostra curata da Antonio Paolucci “Leonardo. Opera Omnia”. L’esposizione è promossa e organizzata da Rai, Rai Com, Comune di Fossano, Diocesi di Fossano e Progettomondo.mlal, in collaborazione con Fondazione Artea e Regione Piemonte. L’evento è il secondo appuntamento con i grandi maestri dell’arte italiana dopo l’esposizione dedicata a Caravaggio, ospitata con successo dalla Città degli Acaja nel 2017. La mostra è visitabile fino al 13 gennaio 2019 presso il Castello degli Acaja (piazza Castello), il Museo Diocesano (via Vescovado, 8) e la Chiesa della Santissima Trinità (via dell’Ospedale, 2) con i seguenti orari: venerdì dalle 15 alle 19, sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19. I biglietti d’ingresso sono disponibili presso il Castello degli Acaja al costo di 8 euro (intero), 5 euro (ridotto) e 2 euro (scuole). Per informazioni contattare l’Associazione artistico-culturale Atelier Kadalù, tel. 351 5633853, leonardo@atelierkadalu.it, oppure visitare i siti www.visitfossano.itwww.fondazioneartea.org.

Il percorso espositivo, articolato in tre sedi, presenta ai visitatori 17 riproduzioni di altrettante opere di Leonardo, scelte tra le più rappresentative del suo percorso artistico e proposte nelle loro dimensioni reali. Grazie all’utilizzo di sofisticate tecniche digitali ed a un sapiente uso delle luci, il visitatore viene virtualmente collocato di fronte all’opera originale, arrivando a vivere l’esperienza emozionale che la fruizione dei grandi capolavori suscita. Acquisite con il contributo di numerosi fotografi professionisti e successivamente sottoposte a controllo e restyling, le riproduzioni sono conformi agli originali e in altissima risoluzione. Sono inoltre dotate di un sistema di retroilluminazione sofisticato che, permettendo di regolare l’intensità luminosa e la temperatura di colore, garantisce una resa ottimale nei diversi ambienti.

Curatore della mostra e garante dell’assoluto rigore scientifico del progetto è Antonio Paulucci, riconosciuto tra i massimi esperti d’arte a livello internazionale. La mostra sull’opera di Leonardo, insieme a quella realizzata lo scorso anno su Caravaggio e all’evento previsto per il prossimo anno su Raffaello, nasce da una riflessione sul tema della fruibilità dei capolavori dei grandi maestri: organizzare mostre monografiche, infatti, è tecnicamente inattuabile, in quanto le opere sono disperse in musei, chiese e collezioni private di tutto il mondo. L’utilizzo di riproduzioni della stessa dimensione degli originali permette, invece, la possibilità di godere dell’opera pittorica di un grande autore in un unico spazio espositivo e la rende così accessibile ad un pubblico più ampio.

Il Sindaco di Fossano, Davide Sordella: “Leonardo. Opera Omnia è un passo di un percorso di eventi culturali che hanno lo scopo di coinvolgere tutta la città. Non si tratta di un’esposizione fine a sé stessa, ma di un progetto di coinvolgimento della cittadinanza. Abbiamo chiesto alle associazioni fossanesi di mettersi in gioco proponendo iniziative legate alla mostra e l’adesione è stata superiore alle aspettative. Gli eventi collaterali, le proposte delle scuole, i concerti non erano assolutamente scontati e ringrazio quanti in questi mesi e nei prossimi hanno investito il proprio tempo per contribuire a questo progetto”.

“La visione d’insieme sull’opera e la vita di Leonardo offerta al pubblico che visiterà la mostra di Fossano costituisce un’occasione straordinaria di conoscenza – commenta Roberto Nepote, Presidente di Rai Com – in quanto il genio creativo ed eclettico di Leonardo ha sconvolto la sua epoca ed ha influenzato profondamente le successive. Un allestimento con riproduzioni di altissima qualità permette di superare i problemi dovuti alle distanze geografiche o all’impossibilità di trasferire alcune opere: le mostre possono essere facilmente trasportate e presentate in forme diverse e a costi contenuti in tutto il mondo. Si consente così ad un pubblico vastissimo di visitatori di ammirare capolavori che, altrimenti, sarebbero fruibili soltanto in formato ridotto e in bassa qualità su cataloghi, internet o documentari televisivi”.

Il Vicario Generale di Fossano Pierangelo Chiaramello: Crescere nella conoscenza, indagare per via di esperienza, cercare di vedere dentro le cose per capire come funzionano, questo e molto altro è Leonardo. La mostra “Opera Omnia” vuole in qualche modo mettere in luce il genio di uno dei più grandi uomini della nostra cultura. Per comprendere il mondo e le cose ha rivolto il suo interesse ad ogni ambito, senza che

nulla rimanesse fuori dalla sua attenzione. Uomo del suo tempo, senza essere propriamente un credente, ci ha consegnato capolavori artistici di soggetto religioso con tratti di assoluta originalità ed eleganza.

In tutta la sua opera Leonardo porta un messaggio di grande umanità, provocandoci ancora oggi a non rimanere in superfice, a sondare le profondità del mondo, dell’uomo, della vita, per crescere in umanità ed essere aperti al domani.

Mario Mancini, Presidente di Progettomondo.mlal: La grandezza di una persona si misura in base a quel che cerca e alla determinazione con cui lo cerca. Così Leonardo è un genio anche in quanto uomo di inquietudine e di passione di conoscere: “E passione di conoscere per trovar rimedio ai mali e fondamento al bene ha da essere il più nobile dei nostri compiti”. Lo stesso spirito anima una Ong come Progettomondo.mlal, quello di far la nostra piccola parte per un mondo più giusto. Siamo felici ed orgogliosi di essere tra i promotori con il Comune e la Diocesi di Fossano, di Leonardo Opera Omnia, perché i capolavori di Leonardo siano instrumentum boni per consentire alle bambine e ai bambini di Haiti di riprendersi una speranza e il futuro. Parte dei fondi raccolti, infatti, sarà destinata al progetto “Nuove energie per Haiti” che sostiene scuole e studenti realizzando orti scolastici per assicurare loro cibo più nutriente e sano, e portando elettricità con pannelli fotovoltaici.

Parallelamente alla Mostra saranno organizzati numerosi eventi collaterali, che vedranno coinvolti i partner dell’iniziativa, le realtà culturali, associative e le scuole del territorio, in grado di completare con input differenti l’esperienza della figura leonardesca.

Il calendario è ancora in fase di definizione ma, al momento, sono già previsti questi appuntamenti che permetteranno di vivere un’esperienza immersiva nel segno di Leonardo:

Lectio Magistralis. Guidati dalla professoressa Paola Salvi, docente dell’Accademia di Brera e una delle più profonde conoscitrici di Leonardo Da Vinci in Italia, si potrà entrare nella vastità del pensiero dell’artista e incontrarlo nelle sue diverse declinazioni in una Lectio Magistralis di altissimo livello.

IN leONardo. L’aspetto scientifico del genio inventore è quello che ha ispirato il Pom Lab dell’Istituto Giancarlo Vallauri di Fossano a interrogarsi sulle domande che Leonardo poneva a sé stesso, cercando di rispondere con le competenze di oggi attraverso una mostra dedicata alle invenzioni del genio toscano. Allestita nella sala sotterranea del Castello degli Acaja, sarà aperta al pubblico per tutta la durata di “Leonardo. Opera Omnia” osservando gli stessi orari. La mostra ripercorrerà, attraverso i quattro elementi, acqua, aria, terra e fuoco, alcuni disegni di Leonardo Da Vinci e li tradurrà in prototipi utilizzando la tecnologia odierna. Il progetto è realizzato con il sostegno di Comune di Fossano, IIS G. Vallauri, Sportquattro Cuneo, concessionaria Audi per Cuneo e Provincia e Fondazione CRT.

Il Cenacolo di Leonardo: istantanea di un evento. Un incontro a cura di Mons. Pierangelo Chiaramello con la partecipazione di “Voci fuori dal coro” del M° Beccaria, giovedì 25 ottobre, alle ore 20, presso la Chiesa della SS. Trinità.

Attraverso Leonardo… arte, fede e musica. Un percorso alla scoperta di tre dipinti dell’artista in compagnia del quartetto d’archi della Fondazione Fossano Musica, del diacono Paolo Tassinari e della prof.ssa Barbara Villosio. Gli appuntamenti: domenica 4 novembre, l’“Adorazione dei Magi”; domenica 11 novembre, “San Giovanni Battista”; domenica 18 novembre, “La Vergine delle Rocce”. Tutti gli incontri si terranno presso la Chiesa dei Battuti Bianchi (largo Camilla Bonardi, Fossano), alle ore 20:45.

 Il calendario completo degli eventi collaterali alla mostra “Leonardo Opera Omnia” sarà presto disponibile sui siti www.visitfossano.it e www.fondazioneartea.org.

 All’interno della Chiesa della SS. Trinità, Progettomondo.mlal e numerose associazioni del territorio hanno allestito un corner solidale destinato a raccogliere fondi per gli studenti di Haiti. Grazie all’impegno congiunto dei volontari di tante realtà locali, i visitatori della mostra potranno trovare oggetti dedicati a Leonardo e prodotti artigianali provenienti da Haiti.

Mostra promossa e organizzata da: Rai, Rai Com, Città di Fossano, Diocesi di Fossano, Progettomondo.mlal.

In collaborazione con: Fondazione Artea, Regione Piemonte.

Con il patrocinio di: Anno Europeo del Patrimonio Culturale 2018, Provincia di Cuneo.

Con il contributo di: Fondazione CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Fossano e Cassa di Risparmio di Fossano, Fondazione CRC, 8permille Chiesa Cattolica.

Con il sostegno di: Camera di Commercio di Cuneo, ATL Azienda Turistica Locale del Cuneese, Ascom Fossano, La Fedeltà, Sportquattro Cuneo, Concessionaria Audi per Cuneo e Provincia, Egea, Associazione Volontari per l’Arte, Associazione Amici del Museo di Fossano, Confraternita dei Battuti Rossi di Fossano.

Media partner: La Stampa.

LEONARDO OPERA OMNIA

Tutte le opere pittoriche di Leonardo in alta definizione e a grandezza naturale

21 settembre 2018 – 13 gennaio 2019

 

Castello degli Acaja, piazza Castello

Museo Diocesano, via Vescovado 8

Chiesa della Santissima Trinità, via dell’Ospedale 2

Fossano (CN)

 

Orari:

venerdì 15.00 -19.00; sabato, domenica e festivi dalle 10.00-19.00

Biglietti:

intero € 8,00; ridotto € 5,00; scuole € 2,00

Info:

Associazione artistico-culturale Atelier Kadalù

351 5633853 / leonardo@atelierkadalu.it

UFFICI STAMPA:

Autorivari studio associato (0171601962 – staff@autorivari.com)

Paolo Ragazzo (paolo.ragazzo@autorivari.com – 3332174956)

Babel Agency (press@babelagency.it)

Greta Messori (greta@babelagency.it – 3384282344)

 

 

Leggi di più 


 

PDF scheda mostra

 

IL TUO CORPO TI PARLA

TUTTA LA VERITA’ SUI SEGNALI CHE DEVI ASCOLTARE

 

 

DI VIRA CARBONE, SARA FARNETTI, CLAUDIA MANARI

 

Interpretare i segnali che ci invia ogni giorno il nostro corpo per capire cosa si nasconde dietro a un improvviso capogiro, al dolore a un arto, all’accelerazione del battito cardiaco, a un rossore della pelle o a uno stato d’ansia. Se in alcuni casi si tratta di malesseri passeggeri e di poca importanza, in altri possiamo trovarci in presenza di patologie che occorre contrastare.

Vira Carbone, Sara Farnetti e Claudia Manari, insieme a un’équipe di medici prestigiosi, ci forniscono gli strumenti per capire che cosa non sta funzionando correttamente, per intervenire e potere vivere meglio e più a lungo. Il libro indaga ogni organo in modo scrupoloso, evidenziando i sintomi delle eventuali malattie che lo possono affliggere e suggerendo quali esami e quali analisi affrontare.

Ma un corpo sano non può prescindere da uno stile di vita equilibrato e da una corretta alimentazione. Per questo motivo il testo è arricchito di preziosi suggerimenti su sane abitudini quotidiane e di indicazioni circa le proprietà degli alimenti. Se instauriamo un contatto vero con il nostro corpo, impariamo a prestargli attenzione e a regolare i nostri comportamenti, potremo contrastare le malattie e rallentare i processi degenerativi sia fisici sia mentali.

 

IL TUO CORPO TI PARLA edito da RAI ERI è in vendita in tutte le librerie dal 28 agosto al costo di 18 euro.

Vira Carbone è autrice e conduttrice di Buongiorno Benessere, il popolare programma di Rai 1 che si occupa di salute e prevenzione. Con Rai Eri ha pubblicato con successo La bellezza a fior di pelle e Bellezza da bere.

Sara Farnetti è specialista in Medicina Interna con Ph.D in Fisiopatologia della Nutrizione e del Metabolismo. Attivamente impegnata e leader nella ricerca nel campo della nutrizione Funzionale e dell’effetto dei cibi sul metabolismo umano, l’equilibrio ormonale, l’espressione genica e l’infiammazione, la dottoressa Farnetti è autrice di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative sui temi della sindrome metabolica e delle patologie ad essa correlate. Ha pubblicato il bestseller Tutto quello che sai sul cibo è falso.

Claudia Manari lavora in Rai dal 2003, dove, dal 2007, è autrice dei programmi del mattino di Rai 1 come Unomattina, A conti fatti, Buongiorno Benessere e ideatrice e autrice, sempre per Rai 1, dei programmi Mezzogiorno Italiano – l’estate dell’Expo e Quelle brave ragazze. Scrive articoli di salute e alimentazione su molte riviste e siti on line specializzati.