Leonardo Opera Omnia è a Canton dal 3 al 22 giugno

 

L’esposizione “Leonardo: Opera Omnia” realizzata da Rai Com per il cinquecentesimo anniversario della sua morte, arriva a Canton. Sono  17 opere  della mostra curata dal professor Antonio Paolucci e organizzata dall’Istituto italiano di cultura in collaborazione con le Ambasciate d’Italia, nell’inedita manifestazione culturale itinerante  che sta portando il racconto delle opere dell’artista toscano in Europa, Asia e Africa. La mostra ha già toccato Tblisi, Addis Abeba, Varsavia e, solo a Pechino, in un mese ha fatto registrare quasi 100.000 visitatori. Numerosi gli eventi organizzati a latere della mostra in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura. Tra di essi hanno suscitato un grandissimo interesse le serie di “visite guidate in diretta streaming” che – secondo i primi dati statistici forniti da CAFAM – hanno raggiunto più di un milione di spettatori per diretta streaming.  Il progetto Opera Omnia è stato ideato nell’intento di ricreare l’esperienza di venire a contatto con il patrimonio culturale italiano attraverso l’esposizione di riproduzioni ad altissima definizione e in scala 1:1 di capolavori conservati nei musei di tutto il mondo. Attraverso Opera Omnia l’intero corpus di un artista viene esposto in un unico luogo. Dal momento che è molto difficile allestire una mostra con le opere originali, questo progetto è diventato uno strumento formidabile per la diffusione della cultura italiana.

La RAI ha allestito più di 30 mostre in Italia e nel mondo che hanno riscosso l’approvazione di eminenti storici dell’arte e l’apprezzamento di centinaia di migliaia di visitatori. Il progetto “Opera Omnia” presenta i capolavori dell’arte italiana in riproduzioni a grandezza naturale, ad altissima definizione e l’utilizzo di sofisticate tecnologie capaci di suscitare negli spettatori emozioni e forti suggestioni.

 

 

LINK:

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Gallery inaugurazione Mostra a Canton

Gallery delle opere di Leonardo esposte nella mostra

Profilo Fb  Consolato Generale d’Italia a Canton

Rai Com – Beni culturali

 

 

Rai Com a Mosca per il World Content Market

A Mosca dal 28 al 30 maggio si tiene il World Content Market,  mercato per l’audiovisivo che collega venditori internazionali e acquirenti russi. Non solo fiction ma anche programmi di intrattenimento per grandi e piccoli. Documentari di qualità come quelli di Alberto Angela dedicati alle bellezze del nostro Paese, i programmi di Rai Ragazzi dai contenuti formativi come Jams, ma anche thriller psicologici. Così Rai Com, distributore esclusivo per l’Italia e per l’estero di tutti i diritti delle produzioni Rai, si presenta all’ appuntamento di Mosca dove al Padiglione numero 7  illustrerà ai numerosissimi buyers presenti l’offerta di Casa Rai.

Un’offerta vastissima, che oltre alle ultime produzioni comprende un catalogo digitale che supera i 2.000 titoli, con più di 500 lungometraggi e 4.000 ore di programmazione televisiva composta da serie, film, documentari, programmi di animazione, opere liriche, concerti, balletti e classici restaurati.

Tra le produzioni in “vetrina” spiccano le Meraviglie di Alberto Angela, documentari come Mafia Capitale e l’inedito La passione di Anna Magnani. Mentre per le fiction in primo piano titoli come L’amica geniale, Il nome della rosa e Pezzi Unici, le serie di Montalbano e anche Il paradiso delle signore, che piace molto al mercato giapponese ma anche a quello sudamericano insieme a I Bastardi di Pizzofalcone. Il nome della rosa ha già suscitato grande interesse, durante gli Screenings di Torino, tra i buyers dell’Est Europa sia per i canali pay che per quelli free.

 

 

Link – Programma

Roma 29 maggio 2019 – Settegiorni

 

Il cinema italiano in vetrina a Cannes dal 14 al 23 maggio

 

 

Cannes non è solo Festival del Cinema, ma anche prestigioso mercato internazionale. E’ qui infatti che il 14 maggio, in contemporanea con la rassegna, si è aperto  il Marché du Film dedicato ai professionisti dell’industria cinematografica. L’evento, il più importante del settore – con oltre 10.000 partecipanti, 4.000 film presentati, 1.550 proiezioni, e un budget multimilionario – ospita fino al 23 maggio più di 100 Paesi rappresentativi di tutte le sfaccettature del cinema e della sua distribuzione.

Nello spazio di oltre 13.000 mq, che accoglie 600 espositori, ci sarà anche Rai Com col suo settore vendite estero, per presentare al mercato una vasta offerta che comprende i film Non sono un assassino di Andrea ZaccarielloMomenti di trascurabile felicità di Daniele Luchetti Dafne di Federico Bondi (già precedentemente selezionato a Panorama).

Non sono un assassino di Andrea Zaccariello racconta le vicende di Francesco Prencipe, vice-ufficiale di polizia che incontra il suo migliore amico, il giudice Giovanni Mastropaolo. Non si vedono da più di due anni. Un giro di due ore solo per poche parole e nient’altro. Quella stessa mattina il giudice viene trovato morto: una pallottola in fronte. Francesco è l’ultimo che lo ha visto in vita. Nel cast Riccardo ScamarcioAlessio BoniEdoardo PesceClaudia Gerini.

Momenti di trascurabile felicità, di Daniele Luchetti, è una riflessione sulla vita e sulle “piccole cose che contano”. Con Pierfrancesco DilibertoRenato CarpentieriFederica Victoria Caiozzo.

Dafne di Federico Bondi ha ottenuto molti apprezzamenti e riconoscimenti. Un film fuori dal comune, che affronta la sindrome di Down attraverso il racconto di delicati equilibri familiari. Nel cast Carolina RaspantiAntonio PiovanelliStefania Casini.

Inoltre, in esclusiva per i buyers internazionali, anche un promo di Freaks Out di Gabriele Mainetti, film molto atteso nella stagione 2019. E’ una storia ambientata a Roma durante la seconda guerra mondiale, nel 1943. Matilde, Cencio, Fulvio e Mario sono familiari e nel tumulto del conflitto, all’improvviso, Israel scompare nel tentativo di trovare una via di fuga per tutti… Nel cast ci sono Claudio SantamariaPietro CastellittoGiancarlo MartiniGiorgio TirabassiAurora GiovinazzoFranz Rogowski.

 

Roma – Settegiorni 13 maggio 2019

Alla Newsletter Rai Settegiorni

Leonardo – RaiCom e Farnesina portano ‘Opera Omnia’ di Leonardo a Varsavia

Nuova tappa dei capolavori di Leonardo nel cinquecentesimo anniversario della morte. L’esposizione itinerante di 17 opere di Leonardo, curata dal professor Antonio Paolucci e organizzata dall’Istituto italiano di cultura in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia e il Museo  Narodowe di Varsavia, sarà in Polonia dal 13 maggio al 30 giugno 2019.

 

 

 

Dopo il successo delle mostre “Opera Omnia” di Caravaggio e Raffaello si inaugura quindi una nuova tappa della manifestazione culturale itinerante che sta portando il racconto delle opere dell’artista toscano in Europa, Asia e Africa.

Il progetto Opera Omnia è stato ideato nell’intento di ricreare l’esperienza di venire a contatto con il patrimonio culturale italiano attraverso l’esposizione di riproduzioni ad altissima definizione e in scala 1:1 di capolavori conservati nei musei di tutto il mondo. I dipinti riprodotti digitalmente stimolano gli spettatori a provare emozioni e idee. Attraverso Opera Omnia l’intero corpus di un artista viene esposto in un unico luogo. Dal momento che è molto difficile allestire una mostra con le opere originali, questo progetto è diventato uno strumento formidabile per la diffusione della cultura italiana. La RAI ha allestito più di 30 mostre in Italia e nel mondo che hanno riscosso l’approvazione di eminenti storici dell’arte e l’apprezzamento di centinaia di migliaia di visitatori.

Il progetto “Opera Omnia” presenta i capolavori dell’arte italiana in riproduzioni a grandezza naturale, ad altissima definizione e l’utilizzo di sofisticate tecnologie capaci di suscitare negli spettatori emozioni e forti suggestioni.

 

 

LINK:

 

PDF Locandina: 1 –  Locandina 2

Promo

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Gallery inaugurazione e mostra a Varsavia

Gallery delle opere di Leonardo esposte nella mostra

Rai Com – Beni culturali

 

Leonardo – RaiCom e Farnesina portano ‘Opera Omnia’ di Leonardo all’estero

 

L’anno di Leonardo, nel cinquecentesimo anniversario della morte del genio del Rinascimento, sara’ l’occasione per una nuova tappa della collaborazione tra la Farnesina e RaiCom nella promozione  dei capolavori pittorici italiani all’estero.

Dopo il successo delle mostre “Opera Omnia” di Caravaggio e Raffaello si inaugura quindi una nuova tappa della manifestazione culturale itinerante che sta portando il racconto delle opere dell’artista toscano in Europa, Asia e Africa.

 

L’esposizione di 17 opere di Leonardo, curata dal professor Antonio Paolucci, viene presentata in Cina da CAFA Art Museum ed Istituto Italiano di Cultura dell’Ambasciata d’Italia con il titolo “L’Arte di Leonardo – Opera Omnia”;  include tra le altre  l’Annunciazione, la Gioconda, il Cenacolo, la Vergine delle rocce, la Dama con l’ermellino. Dopo  le prime due sedi diplomatiche, Tblisi e Addis Abeba è stata inaugurata  il  16  aprile 2019  a Pechino, dove resterà fino al 23 maggio per spostarsi quindi a Canton e altre città dell’Asia.

 

Il progetto “Opera Omnia” presenta i capolavori dell’arte italiana in riproduzioni a grandezza naturale, ad altissima definizione e l’utilizzo di sofisticate tecnologie capaci di suscitare negli spettatori emozioni e forti suggestioni.

 

“Opera Omnia” si conferma dunque come uno strumento particolarmente interessante, anche a fini didattici e formativi, per consentire di fruire le testimonianze del percorso creativo di un artista dagli inizi della carriera alle ultime opere in un unico spazio.

 

 

 

LINK:

Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Gallery inaugurazione Pechino

Gallery delle opere di Leonardo esposte nella mostra

Rai Com – Beni culturali

 

 

(AGI) Roma, 16 aprile 2019

Torino Screenings 2019

1     2 

3     4 

   6 

   8 

9    10 

 

  1. David Bogi, responsabile distribuzione internazionale e sviluppo business Rai Co
  2.  Antonella Di Lazzaro,  vice direttore Rai Digital
  3. Mario Turetta, direttore generale MIBAC
  4. Paolo Damilano, presidente Film Commission Torino Piemonte
  5. Gloria Radulescu, attrice
  6. Ivan Carlei, vice direttore Rai Fiction
  7.  Gianfelice Imparato, attore
  8.  Roberto Farnesi, attore
  9.  Cinzia TH Torrini, regista
  10. Antonella Di Lazzaro,  vice direttore Rai Digital

 

 

Screenings Torino, 05 aprile 2019

RAICOM: ATTORI PROTAGONISTI AGLI SCREENINGS DI TORINO

In programma venerdì alle 9:45 anche un convegno sul futuro di cinema e serie tv

 

La Fiction firmata Rai in passerella a Torino con alcuni dei suoi volti più noti: l’appuntamento è per venerdì 5 aprile alle 17.00 a Palazzo Carignano che ospita gli Screenings 2019, la “vetrina” allestita da Rai Com – in collaborazione con Regione Piemonte, Film Commission Torino Piemonte e Film Investments Piemonte – per proporre al mercato internazionale il meglio della produzione Rai. Tra i protagonisti di venerdì pomeriggio, il cast della nuova fiction “Pezzi Unici”, prossimamente in onda su Rai1: da Sergio Castellitto a Irene Ferri e la regista Cinzia Th Torrini, ma anche i giovani Lucrezia Massari, Moisè Curia, Leonardo Pazzagli, Ana Manuelli e Carolina Sala. Arrivano invece da “Il paradiso delle signore” Roberto Farnesi e Gloria Radulescu, mentre Gianfelice Imparato e Massimo Poggio rappresentano altre due fiction di successo: “I bastardi di Pizzo Falcone” il primo, “La strada di casa 2” il secondo.

L’incontro con gli attori è preceduto, alle 9.45 al Circolo dei Lettori di via Bogino 9, dal convegno “Cinema e Serie Tv: novità legislative e nuovi scenari per sala, televisione e cinema. Moderato da Robert Bernocchi il convegno si apre con gli interventi di Mario Turetta, Direttore Generale  Cinema del MIBAC; Paolo Damilano, Presidente Film Commission Torino Piemonte; David Bogi, Responsabile Distribuzione Internazionale e Sviluppo Business di RaiCom.

Di televisione e dialogo con le nuove piattaforme, con l’analisi del caso di “Pezzi Unici”, parlano invece Ivan Carlei, vicedirettore di Rai Fiction; Antonella Di Lazzaro, vicedirettore di Rai Digital; Fabrizio   Donvito di Indiana Production; e la regista Cinzia Th Torrini.

Obiettivo sulle sale cinematografiche e le nuove sfide che attendono il cinema, infine, con   Bruno Zambardino, responsabile Affari  UE e Portale Italy ForMovies del MIBAC; Francesca Cima, presidente ANICA, Sezione Produttori cinematografici; Antonio Medici, vicepresidente ANICA, Sezione Distributori Cinematografici; Mario     Lorini, presidente ANEC, Associazione Nazionale Esercenti Cinema; e Massimo Proietti, responsabile marketing, Universal Pictures.  

Torino, 04 marzo 2019

Conferenza stampa SCREENINGS 2019

Screenings in Turin: Sarà Torino ad ospitare l’edizione 2019 degli Screenings, l’evento promosso da Rai Com che riunisce annualmente buyers internazionali e top client per presentare in anteprima le novità Rai sul mercato.

 

Un nuovo importante appuntamento dell’industria dell’audiovisivo arriva in Città, dal 3 al 5 aprile presso il Museo del Risorgimento, per ospitare tutti gli operatori del mercato televisivo, nazionale e internazionale, i rappresentanti delle istituzioni del cinema insieme a molti volti noti e celebrities del piccolo e del grande schermo.

Dopo Firenze, Venezia e Matera è stata la Città di Torino ad essere individuata da Rai come location ideale per organizzare l’edizione 2019 di uno degli appuntamenti di punta del mercato televisivo, capace di combinare e coniugare incontri di business con le TV estere, workshop e convegni in presenza di attori, produttori, registi con svariati eventi di gala.

 

“Siamo felici di aver contribuito a portare sul nostro territorio un evento di rilievo nazionale come gli Screenings – commenta Antonella Parigi, Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte – e che questa sia un’altra occasione per poter collaborare nuovamente con Rai. L’impegno della Regione Piemonte, a fianco Film Commission Torino Piemonte e FIP Film Investimenti Piemonte, per la realizzazione della manifestazione è volto a coinvolgere e valorizzare gli attori locali, e a rafforzare il ruolo della città e della regione quali centri di riferimento per un settore capace di rappresentare un significativo motore di sviluppo economico”

 

“Abbiamo accolto con entusiasmo la possibilità di ospitare una rassegna che dimostra ancora una volta il forte legame di collaborazione e sinergie attivate con Rai negli ultimi anni”. Così Paolo Damilano, Presidente di Film Commission Torino Piemonte, commenta l’operazione che vede la Fondazione di Via Cagliari nel ruolo di coordinatore di un prestigioso evento industry. “E’ un risultato importante per il territorio – aggiunge Paolo Damilano – tanto per la visibilità e la copertura mediatica che Screenings può garantire, sia per l’opportunità di offrire al comparto locale nuove e importanti occasioni di business e networking”

 

“Anche in questa occasione, proprio in linea con quanto proficuamente attivato per Cartoons on The Bay  – conclude Paolo Tenna, Amministratore Delegato di FIP Film Investimenti Piemonte – l’operato di FCTP e FIP si metterà a disposizione dei professionisti locali che avranno la possibilità di presentarsi all’area Marketing di Rai Com, incontrare i Buyers internazionali in un networking cocktail e prendere parte ad un convegno alla presenza, tra gli altri, di Mibac, Anica, broadcaster digitali e piattaforme”

 

“Siamo contenti di essere a Torino per questa edizione di Screenings – dichiara David Bogi Responsabile distribuzione internazionale e Sviluppo Business Rai Comprecisando che “i segnali che stiamo raccogliendo sono incoraggianti: avremo infatti un 40% in più di adesioni rispetto agli anni passati. Ospiteremo i principali buyers internazionali provenienti da tutti i continenti: dal Giappone agli USA, dall’Argentina alle Filippine, dalla Cina al Canada, includendo chiaramente tutta l’Europa.  Il catalogo che andremo a presentare è ricco e ben articolato nei generi e nei formati e spazia dalle serie tv ai tv movie, dai feature films ai documentari, dai prodotti kids&teen ai format ed alle arti performative. Per quanto riguarda le novità televisive annunceremo inoltre alcune serie che faranno parte del palinsesto autunnale della Rai.”

 

Le attività promosse da Film Commission Torino Piemonte nell’ambito di Screenings in Turin sono realizzate grazie al sostegno di Compagnia di San Paolo e in collaborazione con il Museo Nazionale del Risorgimento, Palazzo Madama e il Museo Nazionale del Cinema.

 

RASSEGNA STAMPA

 

Torino, 19 marzo 2019