Incontri con i ragazzi de “La Compagnia del cigno”: ROMA – VELLETRI – NAPOLI

In sette libri le loro storie con tutto quello che non si vede in tv.    Il sogno di trasformare una passione in un lavoro, la disciplina necessaria per raggiungere il successo e diventare famosi, le difficoltà di un ‘adolescenza vissuta lontano da casa, alla scoperta dei sentimenti più profondi e alla ricerca di una propria dimensione artistica ed umana. Sono alcune delle tante suggestioni ,nelle quali si dipana la storia dei sette giovani musicisti de “La Compagnia del cigno, la serie evento di Rai1, scritta da Ivan Cotroneo. Una fiction alla quale è legata un’originale operazione editoriale di “Rai Libri”, la nuova casa editrice della Rai: sette volumi ad integrare la narrazione televisiva, che i protagonisti , sette giovani tra i 15 e i 17 anni, diversi per carattere ed estrazione sociale, illustreranno sabato 2 febbraio , alle ore 15, in un incontro con il pubblico, a Roma, alla Mondadori Bookstore, in via Tuscolana 771. A dialogare con i ragazzi sarà la giornalista del Tg1 Emma D’Aquino. Ci saranno tutti: Matteo, Barbara, Domenico, Sara, Robbo, Sofia e Rosario per svelare ai loro fan tutto quello che non si vede in Tv, prima del loro arrivo al conservatorio Verdi di Milano.

“Si incrociano così con un linguaggio contemporaneo i piani narrativi del romanzo e del racconto televisivo”- commenta il direttore editoriale di Rai Libri Flavio Mucciante. “Non è la consueta trasposizione di un’opera letteraria in Tv ma un inedito esperimento di crossmedialità” – assicura Mucciante. “Se vogliamo davvero raggiungere i giovani – dice- dobbiamo cogliere le opportunità di contenuti emozionali, ben strutturati dal punto di vista narrativo, attorno ai quali i ragazzi possano ritrovarsi e pensare al libro come ad un moderno device, perfettamente integrato con le modalità ,oggi in uso, per la fruizione delle notizie e del sapere”. Molto positivi i primi dati di vendita sia in libreria che negli store digitali. Ogni volume, dedicato a ciascuno dei sette protagonisti della fiction, ha un prezzo di otto euro , pensato per un target di giovanissimi, una grafica accattivante ed è corredato da una sovraccoperta con l’immagine di ciascuno dei sette giovani musicisti, che diventa anche un poster . Ai libri dedicati ai ragazzi , se ne aggiunge un ottavo, un romanzo finale , “La storia di un’amicizia favolosa”, in libreria dal 5 febbraio, che tirerà le fila dell’intero racconto con la voce di Rossella, la Direttrice del Conservatorio.

 

CALENDARIO EVENTI

 

Sabato 2 febbraio, ore 15.00 – ROMA – Mondadori Bookstore – Via Tuscolana 771  (La giornalista Emma D’Aquino dialoga con i ragazzi del cast Matteo, Barbara, Domenico, Sara, Robbo, Sofia e Rosario)

 

Sabato 16 febbraio, ore 16.30  – VELLETRI (RM) – Mondadori Bookstore – Via Pia 9 (Ezio Tamilia conversa con Matteo e Domenico)

 

Domenica 17 febbraio, ore 16.30 – NAPOLI – Mondadori Bookstore – Piazza Vanvitelli 10 A (Ivan Cotroneo, autore e regista, e Titta Fiore conversano con Matteo e Domenico)

Rai Com a Berlino

 

Rai Com sbarca a Berlino per partecipare all’Efm – European Film Market che si tiene dal 7 al 15 febbraio. Presenterà ai buyers internazionali il documentario co-prodotto da Rai Cinema Baikonur, Terra, opera prima di Andrea Sorini, Una storia senza nome  di Roberto Andò,  Dafne, di Federico Bondi, film selezionato nella sezione Panorama alla Berlinale di cui è il distributore internazionale, nonché i film attesi per il 2019 attualmente in produzione e post-produzione.

 

04/02/2019

La mostra di Cartoons on the Bay  ospitata a Copertino LE (25 gennaio – 25 febbraio 2019)

 

“1938 – 2018. Ottant’anni dalle Leggi Razziali in Italia. Il mondo del fumetto e dell’animazione ricordano l’orrore dell’antisemitismo”

 

La mostra di Cartoons on the Bay  ospitata dalla regione Puglia (Copertino 25 gennaio – 25 febbraio 2019) per la giornata della Memoria.

Il 25 Gennaio verrà inaugurata  presso la Stazione Ferroviaria – Frantoio Oleario  la Mostra “1938 – 2018. Ottant’anni dalle Leggi Razziali in Italia. Il mondo del fumetto e dell’animazione ricordano l’orrore dell’antisemitismo”, realizzata da Rai Com; ideata da Roberto Genovesi (Direttore artistico di Cartoons on the Bay); a cura di Marina Polla De Luca e Mauro Uzzeo.

La Mostra realizzata da Cartoons on the Bay e prodotta da Rai com  nell’ambito del Festival – Torino 2018, è nata con l’intenzione di attirare l’attenzione dei visitatori, e soprattutto dei giovani, su questo capitolo della nostra storia, scarsamente conosciuto in particolare dalle nuove generazioni, e sollecitare la riflessione sugli effetti devastanti che i pensieri e le azioni che stanno dietro la promulgazione delle leggi razziali ebbero allora sulla maggioranza delle famiglie ebraiche italiane e che ancora oggi potrebbero avere se si dimenticasse una delle lezioni più dolorose della storia dell’umanità.

Le Leggi Razziali furono promulgate dal regime fascista nel 1938, ben cinque anni prima del “protettorato” nazista sul nostro territorio e non più tardi di ottant’anni fa.

PER NON DIMENTICARE

Questa Mostra si prefigge, senza giudizio o presunzione di insegnamento, ma con assoluta attenzione sulla correttezza storica delle informazioni, di illustrare attraverso le opere originali di Artisti del Fumetto, dell’animazione, Illustratori, Graphic Novelist, Comix e disegnatori, uno dei periodi più bui della storia d’Italia, quello in cui il governo di un Paese che si considerava “civile” ha violentemente calpestato i diritti di una parte dei suoi cittadini. La Mostra “Ottant’anni dalle Leggi Razziali in Italia – Il mondo del fumetto e dell’animazione ricordano l’orrore dell’antisemitismo” si compone di 154 opere allestite in un percorso linguistico attentamente studiato e minuziosa riflessione editoriale che una collettiva indivisibile di questa importanza richiede.

La Mostra ospitata nella città di Copertino  è un prezioso evento culturale che invita tutti noi alla riflessione e a vigilare perché, se è vero che “il germe dell’antisemitismo si può insinuare nella vita quotidiana attraverso i concetti di razzismo e intolleranza”, è altrettanto vero che alimentare la memoria vuol dire combattere l’indifferenza, aprire spazi di democrazia qui e ora, nella nostra società, e coltivare la speranza che un futuro migliore per tutti è possibile.

 

PDF Mostra Copertino 

PDF Catalogo 

Video

 

23/01/2019

69 EDIZIONE DEL FESTIVAL, ARISTON SOLD OUT

SANREMO 2019

L’organizzazione della 69 edizione del Festival della Canzone italiana di Sanremo comunica che è terminata la disponibilità per l’acquisto dei biglietti per assistere  in teatro alle cinque serate della manifestazione. Pertanto la pagina del sito del Teatro Ariston dedicata alle prenotazioni  dei biglietti singoli quest’anno non verrà aperta.

 

23/01/2019

ph Maurizio D’Avanzo

Rai: Nasce Rai Libri, la nuova casa editrice del Servizio Pubblico.

Mucciante: “ il libro elemento centrale nel moderno racconto cross mediale della Rai”

 

“Nasce Rai Libri, un nuovo modo di raccontare le nostre storie”. È il claim dello spot in onda da domenica 13 gennaio,  sulle reti televisive e radiofoniche della Rai, per il lancio della nuova casa editrice del Servizio Pubblico.

“ Il libro diventa elemento centrale nel moderno racconto cross mediale della Rai- spiega il direttore editoriale di Rai Libri Flavio Mucciante- strategico nel processo di trasformazione dell’azienda da broadcaster a media company”.

Non un semplice restyling di Rai Eri, un marchio storico della tradizione dai molti meriti, che ha dovuto confrontarsi negli anni con i giganti dell’editoria, disponendo di mezzi di gran lunga inferiori alla concorrenza. Ma un vero e proprio “cambio di passo, di filosofia editoriale- assicura Mucciante- un modo diverso di essere presenti, percepire ed essere percepiti dal mercato”.

Che cosa cambia , dunque, rispetto al passato?

Prima di tutto il peso che il settore librario avrà all’interno del gruppo Rai, anche in termini di investimenti. Poi un progetto editoriale di maggiore forza e autorevolezza. Si parte dalla ridefinizione dei generi:  accanto a quelli più propriamente radiotelevisivi di intrattenimento o spettacolo, accanto al  cinema o alla fiction, ci saranno la storia, la musica, la divulgazione scientifica, lo sport, l’ambiente, l’approfondimento giornalistico, fenomeni di costume, il racconto di una società che cambia. E tutto quanto può avere interesse per il lettore/consumatore.

“L’obiettivo – sottolinea il direttore editoriale di Rai Libri- è valorizzare quegli artisti della tv e della radio, che danno prestigio al ruolo e alla storia del Servizio Pubblico,  coinvolgere i personaggi più rappresentativi del mondo della cultura, dell’informazione, dell’impegno sociale e civile e poi tutti quelli che in vari campi possano rappresentare esempi positivi e storie di successo”. Ci sono Alberto Angela, Bruno Vespa, Antonella Clerici , Milly Carlucci, Osvaldo Bevilacqua, Vincenzo Mollica.

E poi giovani artisti che si stanno affermando con la loro forte personalità come la conduttrice Andrea Delogu e l’attore comico Andrea Perroni, le “maestre di cucina” Natalia Cattelani e Luisanna Messeri e un importante progetto allo studio con la campionessa della nazionale di volley femminile Miriam Sylla e il giornalista Maurizio Colantoni, “voce” Rai della pallavolo italiana. “Stiamo naturalmente corteggiando Renzo Arbore, genio e memoria storica dello spettacolo italiano-  dice Mucciante- e tanti altri personaggi di primo piano , ricchi di umanità e che abbiano storie da raccontare”.

 Quale sarà il posizionamento nel mercato della nuova casa editrice?

“Rai libri vuole proporsi come una struttura moderna ed autorevole, al passo con i tempi con metodologie e obiettivi ben definiti – precisa Il direttore editoriale- in grado di raggiungere tutti i tipi di target, una struttura produttiva strategica della Rai con un’ambizione precisa: fare servizio pubblico ed essere allo stesso tempo competitiva sul mercato”. Imprescindibile – secondo Mucciante- “intercettare fenomeni e linee di tendenza emergenti, far dialogare novità e catalogo ,impegnarsi a fondo nello scouting, nella ricerca di nuovi  autori da scoprire e sui quali investire”.

Sul piano editoriale uno dei fronti che si intende sviluppare è “la contaminazione tra generi, ribaltando completamente – dice Mucciante- il rapporto che c’è stato finora tra libro e prodotto televisivo”.

Primo importante banco di prova : la serie Tv La Compagnia del cigno, che sta andando in onda su Rai1 . È in arrivo in libreria e negli store digitali un “prequel” della fiction, ad integrazione della narrazione principale: sette volumi con le storie dei sette giovani protagonisti,  ragazzi tra i 15 e i 17 anni, diversi per carattere ed estrazione sociale, che arrivano pieni di speranze al conservatorio Verdi di Milano.

Ogni volume sarà  in vendita al prezzo di otto euro , pensato per un target di giovanissimi , corredato da una sovraccoperta con l’immagine dei sette giovani musicisti, che diventa anche poster . Ai libri dedicati ai ragazzi se ne aggiunge un ottavo, un romanzo finale , che tirerà le fila dell’intera storia, attraverso il racconto di Rossella, la Direttrice del Conservatorio.

Che cosa ha in più Rai libri rispetto a molte altre case editrici? “La potenzialità della più grande azienda culturale del Paese- dice Mucciante-la possibilità di attingere all’immenso laboratorio creativo della Rai e di poter lavorare in modo sinergico con le altre strutture dell’azienda e autenticamente cross mediale, mettendo in contatto i nostri autori con la curiosità di milioni di potenziali utenti-consumatori ”.

Progressivo calo di lettori, boom dell’e commerce, nuove forme di fruizione della lettura, allargata a manuali, guide di viaggio, libri di cucina,  e-book e audiolibri : in questo scenario – conclude Mucciante- diventano centrale il ruolo della Rai e della nuova casa editrice Rai libri su diversi piani: da un lato si tratta di “fornire quante più informazioni possibili per consentire al lettore una scelta ragionata e consapevole”, dall’altro si vuole “rilanciare il ruolo e la figura del libraio, un esperto al quale rivolgersi con fiducia, guardando con prudenza agli algoritmi ,che sfornano di continuo proposte su misura”. Infine è necessario “contribuire a rilanciare una sorta di socializzazione della lettura, come strumento di crescita per ciascun individuo e per il  Paese in generale, un compito che non può non avere la Rai e Rai Libri come capofila”.

 

11/01/2019

SANREMO 2019

 

 

RAICOM:   8  GENNAIO SI APRONO LE PRENOTAZIONI PER  I BIGLIETTI DI SANREMO

 

Dalle ore 15.00 di martedì 8 gennaio 2019 alle ore 12.00 di mercoledì 9 gennaio 2019 saranno aperte le richieste di prenotazione degli abbonamenti di platea e galleria per le 5 serate del Festival della Canzone Italiana, con la possibilità di richiedere al massimo n. 2 (due) abbonamenti a richiedente . Si precisa che l’abbonamento alle serate del 69° Festival della Canzone Italiana è nominativo (con stampa sul “biglietto” stesso del nome, cognome, luogo e data di nascita) e che l’ingresso al Teatro Ariston avverrà mediante esibizione del titolo d’ingresso  e di relativo documento d’identità.

 

La richiesta di prenotazione degli abbonamenti per le 5 serate sarà possibile esclusivamente attraverso la scheda compilabile on-line al link: http://sanremo2019.aristonsanremo.com. La scheda prevede l’inserimento di dati obbligatori (nome, cognome, data e luogo di nascita, telefono, e-mail ed inserimento documento d’identità) del pagante e degli intestatari dei singoli abbonamenti. Si precisa che l’invio della richiesta non assicura l’acquisto degli abbonamenti in quanto la prenotazione stessa è soggetta a conferma e ciascun pagante può richiedere al massimo n. 2 abbonamenti. Le eventuali conferme delle prenotazioni verranno inviate lunedì 14 gennaio 2019.

 

I prezzi degli abbonamenti sono i seguenti:

Abbonamento 5 serate platea      1.290,00 €

Abbonamento 5 serate galleria    672,00 €

RAI LIBRI E “LA COMPAGNIA DEL CIGNO”

Mucciante, otto libri per una scommessa editoriale sulla fiction La Compagnia del cigno

“Dalla prima serata televisiva alle pagine del libro, da Rai Fiction a Rai Libri e viceversa : un percorso tante volte sperimentato con successo, che, in occasione della messa in onda della serie tv La Compagnia del cigno, avrà un ulteriore inedito sviluppo narrativo: sette volumi, dedicati alle storie dei sette giovani protagonisti, prima del loro arrivo al Conservatorio Verdi di Milano, un vero e proprio prequel della serie Tv, che va a integrare il racconto principale”. Lo ha annunciato Flavio Mucciante, direttore editoriale di Rai Libri, alla presentazione de La Compagnia del cigno, serie Tv in sei serate , scritta da Ivan Cotroneo, che andrà in onda su Rai 1 da lunedì 7 gennaio 2019.

Lettori e appassionati  potranno così scoprire curiosità e aneddoti, legati alla vita dei loro personaggi preferiti: Matteo, Sara, Domenico, Barbara, Robbo, Sofia e Rosario, che danno anche il titolo ai sette volumi, disponibili in libreria e negli store digitali dal 15 gennaio.

Ogni volume sarà  in vendita al prezzo di otto euro ciascuno, pensato proprio per un target di giovanissimi , corredato da una sovraccoperta con l’immagine dei protagonisti, che diventa anche poster .

Ai sette libri dedicati ai ragazzi se ne aggiunge un ottavo, un romanzo finale , che tirerà le fila dell’intera storia, attraverso il racconto di Rossella, la Direttrice del Conservatorio.

“Una scommessa editoriale legata alla serie tv- ha affermato Mucciante- che testimonia come la contaminazione tra generi stia diventando sempre più strategica all’interno del gruppo Rai”.

“È questo , del resto, uno dei tratti distintivi di Rai Libri, la nuova casa editrice della Rai, che prende le mosse in questi giorni con il claim: “un nuovo modo di raccontare le nostre storie”. Mucciante ha poi messo in evidenza alcuni aspetti, emersi dall’annuale rapporto Censis sulla situazione sociale in Italia, reso noto alcuni giorni fa , in particolare sulla condizione dei giovani, in molti casi emarginati dal mondo del lavoro, sempre meno istruiti e soprattutto demotivati. Qual è la relazione con questa iniziativa editoriale?

“Abbiamo pensato  che fosse importante pubblicare i volumi in parallelo con la messa in onda della serie Tv – ha spiegato il direttore di Rai Libri- per proporre un messaggio fatto di passione, disciplina, determinazione, che rimette al centro i ragazzi e il loro impegno a mettersi in gioco, sette storie che trasmettono  un’immagine in chiaro della nostra epoca, un’immagine di riscatto e di obiettivi raggiunti da condizioni di partenza non sempre facili, in alcuni casi addirittura proibitive”.

Rai Libri, grazie alla collaborazione con Rai Fiction e Indigo Film, lancia , quindi, sul mercato un prodotto originale destinato in particolare ai giovani ma a tutti i tipi di target – ha concluso Mucciante- con “un esperimento di cross medialità, in cui il libro diventa un moderno device dei nostri tempi”.

17/12/2018

RAICOM: A MATERA LA SECONDA EDIZIONE DI HUBART 2018

 

Matera, capitale europea della Cultura 2019, ha ospitato la seconda edizione di Hub Art 2018, organizzato da Rai Com per raccogliere e sostenere, attraverso un concorso pitch e un convegno, progetti destinati alla valorizzazione e alla promozione del patrimonio artistico, culturale e turistico della Regione Basilicata. Il concorso, rivolto a progetti audiovisivi e crossmediali che rientrano nell’ambito delle finalità dell’evento valutati da una giuria presieduta da Roberto Genovesi, Direttore Artistico di Cartoons on the Bay, ha visto la vittoria di Frisck di Andrea Buttarelli, Marco Bernardi, Gianluca D’Ottavio; Matera E’, di Beatrice Cevolani, Hendry Proni, Delia Trice; Wings di Francesca Marchese. Menzione onorevole per il progetto Artchitept: rise of culture di Giulio Di Gravio.

Il premio Wacom, dedicato ai progetti crossmediali per la diffusione dell’immagine di Matera, ha coinvolto anche istituti tecnici e specializzati di tutta Italia tra cui Ied, Led Vigamus e Iusve di Venezia. Il ricco programma per le scuole coordinato da Mario Bellina ha visto la partecipazione di oltre 400 studenti che si sono intrattenuti con Andrea Lucchetta, campione italiano di Volley e personaggio animato delle serie Spike Team in onda su Rai Gulp e con l’astronauta Umberto Guidoni che ha tenuto una lezione “Dalla Terra allo Spazio” .

Molto seguito il convegno “Navigare il sapere. Quando la cultura vince in tv” al quale hanno preso parte gli attori Fabio Troiano e Carlotta Natoli,  Osvaldo Bevilacqua, giornalista e conduttore televisivo, Stefano Coletta, Direttore di Rai 3, l’astronauta Umberto Guidoni,  Silvia Rosa Brusin, giornalista TGR Leonardo, Gabriele Cipollitti, regista di Ulisse. A moderare i lavori il giornalista Rai Paolo Corsini.  Dal convegno è emerso che nella società contemporanea la televisione è ancora un modello di riferimento per la rappresentazione della realtà che ci circonda. La Tv riveste ancora un ruolo fondamentale, forse il maggiore nonostante l’avvento di Internet, nella funzione di tramite fra noi e il mondo. Il Presidente di RaiCom , Roberto Nepote, si è detto molto soddisfatto della due giorni a Matera:” Quella di Hub Art è l’ennesima dimostrazione dell’ impegno del Servizio Pubblico nell’affiancare iniziative culturali che valorizzano l’immagine del nostro Paese nel mondo. Percorso che continuerà con la grande serata di Fine anno che andrà su Rai 1 in diretta proprio da Matera e che aprirà le iniziative del 2019.”

 

       

25/11/2018

RAICOM: A MATERA LA SECONDA EDIZIONE DI HUBART 2018

 

Si terrà venerdì 23 e sabato 24 novembre nella splendida cornice della città di Matera, capitale europea della cultura 2019, la seconda edizione di HubArt .

HubArt Matera 2018 nasce per raccogliere e sostenere, attraverso un concorso pitch e un convegno, progetti destinati alla valorizzazione e alla promozione del patrimonio artistico, culturale e turistico della Regione Basilicata. Al concorso, rivolto a progetti audiovisivi e cross mediali che rientrano nell’ambito delle finalità dell’evento e che verranno valutati e premiati da una giuria composta da Roberto Genovesi, Direttore Artistico del Festival Cartoons on the Bay,  Max Giovagnoli, Autore e transmedia designer, Direttore Arti Visive IED Roma, Marco Accordi Rickards, Direttore del Museo del Videogioco Vigamus e docente presso l’Università Tor Vergata,  Paride Leporace, Direttore della Lucana Film Commission, Marco Sanavio, Direttore del laboratorio multimediale permanente Mux e radio Universitaria presso Iusve di Venezia.

Il premio, indicato da Wacom,  dedicato ai progetti crossmediali  per la diffusione dell’immagine di Matera  ha coinvolto anche istituti tecnici e specializzati di tutta Italia tra cui Ied, Led Vigamus e Iusve di Venezia. Ricco il programma per le scuole. Venerdì 23 novembre coordinato da Mario Bellina gli studenti potranno incontrare Andrea Lucchetta, campione italiano di Volley. Inoltre parteciperanno alla proiezione di un episodio della serie Spike Team e di Lupo, la nuova serie in onda su Rai Gulp. Infine una lezione “Dalla Terra allo Spazio” con l’astronauta Umberto Guidoni.

Sabato 24 novembre con inizio alle ore 10 presso la sala Levi di Palazzo Lanfranchi, si svolgerà il convegno “Navigare il sapere. Quando la cultura vince in tv”. Saranno presenti  gli attori Fabio Troiano e Carlotta Natoli,  Osvaldo Bevilacqua, giornalista e conduttore televisivo, Stefano Coletta, Direttore di Rai 3, l’astronauta Umberto Guidoni,  Silvia Rosa Brusin, giornalista TGR Leonardo, Gabriele Cipollitti, regista. A moderare i lavori il giornalista Rai Paolo Corsini. Nella società contemporanea la televisione è ormai un modello di riferimento per la rappresentazione della realtà che ci circonda. Riveste ancora un ruolo fondamentale, forse il maggiore nonostante l’avvento di Internet, nella funzione di tramite fra noi e il mondo. Il convegno si pone l’obiettivo di raccogliere testimonianze di chi opera nel mondo della divulgazione televisiva. Attraverso metodologie di analisi, esperienze e conoscenze, i relatori daranno vita ad una tavola rotonda, confrontandosi sul tema.

Al termine della tavola rotonda Metis Di Meo  condurrà  la cerimonia di premiazione del concorso pitch HubArt 2018

 

15/11/2018